Abbiamo ottenuto la rimessione alla Corte Costituzionale in materia di cognome materno

Una grande emozione e una grande soddisfazione.

Abbiamo ottenuto la rimessione alla Corte Costituzionale della questione di legittimità della normativa italiana in materia di attribuzione del cognome nella parte in cui non consente ai genitori, d’accordo tra loro , di attribuire il solo cognome materno, e ciò neanche nei casi in cui ciò corrisponda al best interest del nato.

La nostra normativa sull’attribuzione del cognome è arretrata e vede il nostro Paese in una posizione isolata a livello europeo.

L’ordinanza di rimessione della Corte d’Appello di Potenza rappresenta un’importante tappa verso il superamento di una regola che risente ancora della concezione patriarcale della famiglia.